Autoanalisi

Autoanalisi in farmacia

Acido Urico

L’uricemia, cioè la concentrazione di acido urico nel sangue, può essere determinata in pochi minuti prelevando una goccia di sangue da un polpastrello.
Si tratta di un esame spesso poco conosciuto e sottovalutato, ma che offre un importante valore  per stabilire lo stato di benessere dell’organismo.  L’acido urico si forma all’interno delle cellule come prodotto finale del metabolismo di purine ed amminoacidi. In un soggetto sano la sua concentrazione plasmatica dovrebbe essere compresa tra 2,5 - 7 mg/dl nell’uomo e 1,5-6 mg nella donna.
Nelle giuste dosi l’acido urico svolge un’importante azione antiossidante ed immunitaria; in dosi elevate, ad esempio in seguito all’assunzione di cibi grassi e salati, zuccheri, alcolici e farmaci, si comporta come una tossina concentrandosi nei principali organi e creando danni importanti. In pratica l’acido urico in eccesso si comporta come un nemico silente (perché completamente asintomatico), aumentando il rischio di ipertensione arteriosa, infarto, danni renali, gotta, diabete.
Si consiglia di eseguire il prelievo a digiuno
 

Colesterolo HDL

La determinazione del valore di colesterolo HDL nel sangue viene eseguita in pochi minuti in farmacia con un semplice prelievo su un polpastrello. Non è presente come singolo esame, ma rientra nel PROFILO LIPIDICO COMPLETO. È consigliato il DIGIUNO dalla mezzanotte prima dell'esame.
Le HDL sono delle importantissime lipoproteine, capaci di legare il colesterolo in eccesso e veicolarlo al fegato favorendone lo smaltimento e prevenendone l'accumulo: ecco perché è importantissimo che i valori di HDL-COLESTEROLO, il cosiddetto “colesterolo buono”, siano compresi tra 40 e 80 mg/dl: maggiore risulta questa frazione, minore è il margine di rischio cardiovascolare.

Colesterolemia HDL e rischio cardiovascolare

mg/dL mmol/L Interpretazione

<40 se uomo

<50 se donna

<1.03 Bassa colesterolemia HDL, aumentato rischio cardiovascolare
40-59 1.03-1.55 Colesterolemia HDL nella norma
>60 >1.55 Elevata colesterolemia HDL, condizione ottimale che protegge dal rischio cardiovascolare

Colesterolo Totale

Presso la nostra farmacia è possibile eseguire l'autoanalisi su sangue capillare per la determinazione dei livelli plasmatici di COLESTEROLO TOTALE: bastano poche gocce prelevate da un polpastrello in modo indolore, e, in POCHI MINUTI è possibile conoscere la risposta.
Consigliamo di presentarsi a DIGIUNO dalla mezzanotte, per evitare possibili interferenze nei valori, provocate dall'assunzione ravvicinata di cibo.
È importante eseguire con una certa costanza i controlli: ogni 2-3 mesi nel caso in cui si stiano valutando gli eventuali benefici ottenuti dall'assunzione di un integratore o di una cura farmacologica fino a stabilizzazione; annuali negli altri casi (per esempio chi fa uso di farmaci, come la pillola contraccettiva, o chi per lavoro è costretto a mangiare spesso fuori, chi presenta obesità, diabete, ipertensione).
Il COLESTEROLO è un alcol di grande utilità per il nostro organismo: modula la fluidità delle membrane cellulari, è un precursore di alcune sostanze ormonali e della vitamina D, e contribuisce alla composizione della bile. Tuttavia valori elevati possono predisporre ad importanti patologie principalmente a carico del cuore e del sistema circolatorio. Occorre tuttavia sottolineare che, per definire meglio il RISCHIO CARDIOVASCOLARE, oltre alla quantità totale di colesterolo, è importante conoscere le sue frazioni: il COLESTEROLO HDL, comunemente definito “colesterolo buono” ed il COLESTEROLO LDL o “colesterolo cattivo”.
I livelli sanguigni di colesterolo totale dovrebbero essere mantenuti al di sotto di 200mg/dl. Valori più elevati vanno monitorati.

Colesterolo totale e rischio cardiovascolare

mg/dL mmol/L Interpretazione
<200 <5.2 Valori desiderabili
200 - 239 5.2 - 6.2 Colesterolo totale vicino ai valori limite che delineano l'eccesso
>240 >6.2 Valori eccessivi

Emoglobina glicata

Il controllo del valore ematico dell'emoglobina glicata, può essere eseguito in farmacia con un semplice prelievo su sangue capillare.
La DURATA dell'esame è di qualche minuto ed è in grado di fornire la quantità di emoglobina glicata, cioè quella frazione di emoglobina legata al glucosio: questo valore è tanto maggiore quanto più alta è la glicemia e non viene influenzato dal cibo assunto il giorno prima. Fornisce cioè l'andamento medio della glicemia negli ultimi 2-3 mesi.
Non necessita quindi di un preventivo digiuno di almeno 8 ore come l'esame normale della glicemia: prima del prelievo di sangue cioè il paziente rimane libero di mangiare e bere secondo le abitudini.
Il valore di emoglobina glicata viene utilizzato sia per eseguire una diagnosi di diabete sia nel soggetto diabetico per valutare eventuali rischi di complicanze o l'efficacia di un farmaco.
Si consiglia di eseguire questo test 2 volte all'anno.

Il valore viene espresso in percentuale. Il valore normale di emoglobina-glicata è compreso tre 4 e 5-6%. Nel diabetico si cerca di mantenere i livelli a 6-6,5% (mai oltre 7%).

% EMOGLOBINA GLICATA VALORI MEDI DI GLICEMIA
6% 135mg/dl
7% 170mg/dl
8% 205mg/dl
9% 240mg/dl
10% 275mg/dl
11% 310mg/dl


Tanto più alta è la percentuale di emoglobina glicata e tanto maggiore è la probabilità di sviluppare complicanze del diabete e di aggravare quelle già esistenti.

Glicemia

Per GLICEMIA si intende la concentrazione di glucosio nel sangue.
È possibile controllarne il valore direttamente in farmacia prelevando una goccia di sangue da un polpastrello.
La DURATA dell'esame è di qualche minuto e la risposta è immediata.
È consigliato eseguire il prelievo il mattino a DIGIUNO, anche se, in casi particolari, il medico può richiedere il valore di GLICEMIA POST-PRANDIALE, ossia la misurazione del glucosio nel sangue a circa 2 ore dal pasto.
I VALORI della glicemia non sono costanti nel tempo, perché dipendono dall'assunzione e dalla tipologia del cibo ingerito.
A digiuno sono considerati normali livelli compresi tra 65 e 110 mg/dl; valori superiori a 110-125 mg/dl indicano una modesta alterazione, da tenere sotto controllo; infine esiti superiori a 126mg/dl riscontrati ripetutamente possono essere sintomo di DIABETE MELLITO.
I valori della glicemia post-prandiale ritenuti normali, possono oscillare tra i 130 e i 160 mg/dl.
La concentrazione di glucosio nel sangue è regolata da complessi meccanismi a carico del FEGATO, dei TESSUTI PERIFERICI e di alcuni ORMONI.
Una dieta sana, equilibrata, con una corretta ripartizione dei macronutrienti (carboidrati: minimo 45%; proteine: minimo 15%; grassi: minimo 25%; il restante 15% deve essere personalizzato in base al grado di sedentarietà del soggetto) associata ad una moderata attività fisica, alla riduzione di fumo e di alcolici, contribuisce a mantenere entro i limiti i valori di glicemia e a migliorare le condizioni di vita.

Profilo lipidico completo e calcolo del rischio cardiovascolare

In farmacia è possibile eseguire con un unico prelievo di sangue capillare, il PROFILO LIPIDICO, ossia la valutazione della quantità di grassi presenti nel sangue. In particolare vengono determinati i livelli di colesterolo totale, di colesterolo-HDL, dei Trigliceridi e del colesterolo-LDL. Quest’ultimo, più noto come “colesterolo cattivo”, deve il suo nome alla capacità di depositarsi alle pareti dei principali vasi arteriosi, dando origine a “placche” che ne riducono l'elasticità ed il lume.
Quest’esame è particolarmente importante perché permette di valutare il RISCHIO CARDIOVASCOLARE: la possibilità cioè che, in base ai valori di LDL riscontrati, oltre che all’età, al sesso, alle abitudini alimentari e al tenore di vita, il paziente possa incorrere a patologie a carico del sistema cardio-circolatorio (problemi di fluidità del sangue, danni circolatori, manifestazioni arterio-sclerotiche, ipertensione, problemi cardiaci).
I valori di LDL-COLESTEROLO desiderabili nei soggetti sani devono essere inferiori a 130 mg/mg.

Valori ideali Colesterolo LDL

mg/dL mmol/L Interpretazione
<70 <1.8 Valori ottimali per persone ad alto rischio cardiovascolare
<100 <2.6 Valori ottimali per persone a medio rischio cardiovascolare
100 - 129 2.6 - 3.3 Colesterolo LDL ottimale per persone sane
130 - 159 3.3 - 4.1 Colesterolo LDL vicino ai valori limite che delineano l'eccesso
160 - 189 4.1 - 4.9 Colesterolo LDL elevato
>190 >4.9 Colesterolo LDL molto elevato

I risultati delle singole analisi e del rischio cardiovascolare vengono forniti dopo circa 5 minuti dal prelievo. L’esame prevede anche la determinazione della GLICEMIA, ossia la concentrazione di glucosio nel sangue,
Consigliamo di presentarsi a DIGIUNO.

Tempo di protrombina

Il controllo del tempo di protrombina può essere eseguito prelevando una goccia di sangue da un polpastrello.
NON è richiesto il DIGIUNO.
L'analisi indica il tempo necessario per far coagulare il sangue. In condizioni normali questo tempo è compreso tra 9 e 13 secondi.
Il più delle volte il tempo di protrombina viene espresso non in secondi ma in INR.
L'INR è un dato molto importante per il monitoraggio dei pazienti in terapia con anticoagulanti orali.
In CONDIZIONI NORMALI l'INR è compreso tra 0,9 e 1,3. In base al paziente e alle necessità terapeutiche il medico può stabilire valori di INR superiori: per esempio nella FIBRILLAZIONE ATRIALE o nella prevenzione della TROMBOSI VENOSA, l'INR ideale è tra 2 e 3, mentre nei pazienti con protesi valvolari meccaniche l'INR adeguato è maggiore, tra 2,5 e 3,5.
Se il paziente presenta un valore di INR troppo ELEVATO occorre RIDURRE la quantità di farmaco da assumere se viceversa l'INR è troppo basso deve aumentarne la quantità.
L'INR risulta elevato, oltre che per l'uso di anticoagulanti, anche per alterazione dei normali fattori di coagulazione, per assenza di vitamina K o per malattie epatiche. In questo caso possono comparire piccole emorragie, o leggere perdite di sangue a livello gengivale, nasale o anale (per eventuale presenza di emorroidi) o piccole ecchimosi sulla pelle in seguito a traumi anche di lieve entità.
Nei pazienti con INR superiore alla norma, ad esempio perché assumono anticoagulanti è importante controllare l'apporto alimentare di VITAMINA K (che influenza la coagulazione del sangue favorendola: quindi tende ad abbassare l'INR) contenuta soprattutto negli ortaggi a foglia verde e in alcuni integratori vitaminici. Per questo motivo è essenziale che questi pazienti seguano una DIETA REGOLARE ED EQUILIBRATA, evitando gli eccessi di questi alimenti che costringerebbero a rivedere le quantità di farmaco da assumere.
I barbiturici, i contraccettivi orali e le terapie ormonali sostitutive, accorciano il tempo di protrombina perché favoriscono la coagulazione.
La diarrea severa, il vomito prolungato e tutte le condizioni che predispongono alla disidratazione possono accorciare l'INR.

Trigliceridi

I TRIGLICERIDI sono i grassi preponderanti sia nell'alimentazione che nel sangue. Il valore della trigliceridemia, cioè di trigliceridi nel sangue, può essere rilevabile in farmacia con un semplice prelievo di sangue capillare da un polpastrello; non è presente come singolo esame, ma rientra nel PROFILO LIPIDICO.
Il RISULTATO si ottiene in pochi minuti.
E’ importante  eseguire il prelievo a DIGIUNO; i valori infatti sono influenzati dalla dieta, oltre che dal sesso, dall'età e dalla metodica di esecuzione dell'esame e possono variare fra 40 e 150-170 mg/dl. Prima del prelievo si consiglia di evitare il consumo di alcolici per 24 ore e di cibo per 12 ore (si dovrebbe assumere solo acqua); l'ultimo pasto prima del prelievo dovrà essere piuttosto leggero onde evitare un risultato sfalsato verso l'alto.
È inoltre importante informare il farmacista riguardo l'uso di farmaci o sostanze che possono alterare i risultati sia verso l'alto (colestiramina, cortisonici, estrogeni, furosemide, miconazolo) che verso il basso (clofibrati, eparina, niacina, vit C, anabolizzanti). L'esame va ripetuto nel caso in cui i valori riscontrati siano troppo elevati rispetto alla norma; in tale evenienza si dovrà osservare il digiuno di 15 ore.
Le principali PATOLOGIE che ne determinano un aumento dei valori sono: alcolismo cronico con fegato grasso, diabete mellito, epatite virale, infarto miocardico, iperlipemia familiare, iper o ipo-tiroidismo, ostruzione biliare, uremia. Quelle che invece ne determinano una diminuzione sono l'insufficienza epatica, l'iperparatiroidismo, l'ipertiroidismo.
Una dieta troppo ricca in carboidrati e lipidi associato ad una scarsa attività fisica e ai fattori predisponenti come quelli citati, possono comportare livelli elevati di trigliceridemia.
Quando i valori di trigliceridi nel sangue superano il range di normalità vengono considerati un fattore di rischio per incidenti di tipo cardiovascolare (angina, aterosclerosi, infarto, ictus...).
Valori di trigliceridi fra 151 e 199mg/dl sono considerati leggermente alti e il rischio in questo caso è lieve; valori compresi fra 200 e 500mg/dl son considerati alti e conseguentemente vi è un discreto aumento del rischio; oltre i 500mg/dl il rischio di incidente cardiovascolare è elevato.

Altre prestazioni e servizi

  • Laboratorio galenico
  • Noleggi vari
  • Test insufficienza venosa
  • Analisi composizione corporea
  • Consegna domiciliare medicinali urgenti
  • Assistenza infermieristica domiciliare
  • Diete

Analisi del fototipo

Grazie all'utilizzo di moderne apparecchiature, possiamo eseguire l'analisi della pelle per individuare il vostro fototipo di appartenenza.
A ciascun fototipo sono infatti associate reazioni cutanee diverse in seguito all'esposizione al sole e relativi livelli di abbronzatura.
L'analisi è utile per la scelta della protezione solare necessaria ai fini di prevenire danneggiamenti cutanei e processi di invecchiamento legati all'esposizione solare.
La durata è di pochi minuti.
Nel corso dei mesi estivi organizziamo giornate a tema durante le quali l'analisi è gratuita.

Analisi della pelle

Grazie all'utilizzo di moderne tecnologie, siamo in grado di fornirvi un'accurata indagine dello stato di salute della vostra pelle.
Si tratta di un esame non invasivo capace di rilevare lo stato di elasticità, idratazione, tipologia e quantità di sebo, PH e discromie cutanee.
Permette quindi di fornire un consiglio cosmetico mirato e personalizzato.
L'analisi dura 10 minuti circa.
È consigliato presentarsi con la PELLE DETERSA e PRIVA DI TRUCCO.
 

ECG

In Farmacia è possibile eseguire l’ECG grazie ad un servizio di TELEMEDICINA. E’ preferibile prendere appuntamento, salvo situazioni di emergenza in cui si procede nel più breve tempo possibile. Sarà richiesto al paziente di compilare un “CONSENSO INFORMATO” al trattamento dei dati personali, con notizie riguardanti l’ANAMNESI e i possibili fattori di rischio. L’esecuzione dell’esame a minori, richiede la presenza di un genitore o di chi ne fa le veci.
L’ECG è la riproduzione grafica dell’attività elettrica del cuore durante il suo funzionamento, registrata a livello della superficie del corpo. In pratica vengono applicati 10 elettrodi: 6 nel torace attorno alla regione cardiaca e 4 alle estremità degli arti,  dopo aver sgrassato la cute con un solvente. In caso di eccessiva peluria si richiede al paziente una preventiva rasatura. Si collegano quindi i cavi a ciascun elettrodo e si avvia la registrazione che avrà la durata di 60 secondi; la refertazione, effettuata dal cardiologo dopo la trasmissione al centro servizi, può essere disponibile dopo circa un’ora o, in urgenza, entro pochi minuti con un piccolo costo aggiuntivo.
L’ECG è un esame di base semplice e sicuro, usato in numerosissimi contesti clinici: come controllo primario nei soggetti a rischio (diabetici, ipertesi, dislipidemici),come monitoraggio dopo eventi patologici, per misurare la frequenza ed il ritmo dei battiti cardiaci, per individuare possibili danni al muscolo cardiaco o al sistema di conduzione, per controllare gli effetti indotti da farmaci o verificare la funzionalità di un pacemaker. Spesso, infine, è richiesto dal medico di medicina generale per la compilazione del certificato medico  sportivo per attività non agonistica.

Esame del capello

Eseguito per mezzo di ottiche a vari ingrandimenti, questo esame non invasivo, permette di evidenziare le cause dei più frequenti problemi legati alla bellezza ed al benessere del vostro CUOIO CAPELLUTO. Forfora, caduta dei capelli, scarsa ricrescita, secchezza, desquamazione prurito e dermatiti, sono solo alcune delle problematiche evidenziabili con questo test. Scoprirne la causa ci permetterà di offrirvi consigli personalizzati e mirati alla loro risoluzione.
La durata del test è di 10-15 minuti circa in base alle problematiche manifestate.
È preferibile presentarsi con capelli lavati da 2-3 giorni; trattamenti decoloranti, lacche o gel non alterano l'esame.
Nel corso dell'anno sono organizzate giornate dedicate alla bellezza e alla salute dei capelli, durante le quali viene effettuata gratuitamente l'analisi.
 

Foratura dei lobi delle orecchie

La foratura dell'orecchio per accogliere monili è un'usanza antica e molto diffusa, che interessa oltre il 90% della popolazione femminile.
Il costume di praticare il “foretto” all'orecchio per accogliere gioielli ornamentali è un rito pressoché familiare, che procede dalle mamme verso le loro bambine, dalle nonne verso le nipotine, caricandosi di valori emotivi e talvolta iniziatici. È importante quindi che resti nella memoria come una tappa importante della propria vita. Un servizio di foratura auricolare reso responsabilmente e con professionalità sarà certamente garanzia di un ricordo piacevole e simpatico.
La foratura auricolare è eseguita presso la nostra farmacia in LOCALI igienicamente controllati e con SISTEMI MONOUSO a CAPSULA: gli orecchini foralobi sono custoditi cioè in cassette sterili, monouso e igienicamente protette che vengono caricate all'interno di un dispositivo a pistola. Si tratta di un sistema d'avanguardia, sicuro pratico e veloce, che non espone al sanguinamento evitando così problematiche sanitarie quali infezioni ed infiammazioni. Gli orecchini sono in PLASTICA MEDICA 0% NICHEL, per evitare l'insorgenza di fastidiose e durature allergie al nichel, che purtroppo si manifestano frequentemente a causa di forature eseguite non correttamente e con materiali inadatti. Infatti il nichel è presente in tutti i metalli, anche nell'oro e nell'argento: questi materiali a contatto con il foro in via di guarigione possono facilmente dimostrarsi allergizzanti oltre a creare fastidiosi eczemi e dermatiti più o meno duraturi.
I MINORI di 18 anni devono essere accompagnati da un genitore.
Prima della foratura è necessario compilare e firmare un MODULO PER IL CONSENSO e REGISTRAZIONE DEGLI INTERVENTI.
Al cliente verrà rilasciata un'INFORMATIVA con le istruzioni da seguire nei giorni immediatamente successivi alla foratura.
Il foro viene praticato SOLO nel LOBO e non nelle CARTILAGINI dell'orecchio o in altre parti del corpo.

Holter cardiaco

Presso la nostra farmacia è possibile effettuare, grazie ad un servizio di TELEMEDICINA,  l’ECG dinamico secondo la metodologia Holter o  HOLTER CARDIACO. In pratica viene registrata l’attività elettrica del cuore (ECG) per 24 ore e riprodotta graficamente. L’esame ha il vantaggio di controllare il paziente mentre svolge le quotidiane abitudini occupazionali e rappresenta un ausilio diagnostico fondamentale per documentare i disturbi del ritmo cardiaco. Viene spesso prescritto in caso di episodi di cardiopalmo inspiegati, sincopi, sintomi quali vertigini o vampate difficilmente attribuibili ad aritmie, per valutare l’efficacia di una terapia con famaci specifici o in caso di dolori toracici. 
Sarà richiesto al paziente di compilare un “CONSENSO INFORMATO” al trattamento dei dati personali, con notizie riguardanti l’ANAMNESI e i possibili fattori di rischio. Verra’ inoltre consegnato un DIARIO che l’utente dovrà compilare indicando l’ora e gli eventuali sintomi o malesseri incorsi durante l’esecuzione dell’esame, attribuibili ad eventuali alterazioni cardiache. È richiesto un abbigliamento comodo. Non è possibile fare la doccia durante l’esame per non danneggiare la strumentazione. L’holter può essere utilizzato anche nei portatori di Pace-maker.
Nella pratica vengono posizionati nel torace, preventivamente sgrassato con un solvente e rasato in caso di peluria, 5 elettrodi a bottone, uniti ad  altrettanti sottili cavi che a loro volta vengono collegati ad un piccolo apparecchio, delle dimensioni di un accendino sistemato in cintura. Al termine delle 24 ore, il farmacista scarica la registrazione e la invia, insieme ai dati anamnestici ed al DIARIO compilato dal paziente, al centro servizi per la valutazione specialistica.
Il REFERTO, comprensivo delle registrazioni effettuate, di elaborazioni grafiche e del commento del cardiologo, sarà disponibile dopo 5 giorni lavorativi. E’ comunque possibile richiedere una refertazione urgente pagando un piccolo supplemento.
Per fare l’esame occorre prendere un APPUNTAMENTO.

Holter pressorio

Presso la nostra Farmacia è possibile effettuare, previo APPUNTAMENTO, l’HOLTER PRESSORIO o ABPM, ossia il monitoraggio della pressione arteriosa registrata continuativamente nelle 24 ore grazie ad un servizio di TELEMEDICINA
Sarà richiesto al paziente di compilare un “CONSENSO INFORMATO” al trattamento dei dati personali, con notizie riguardanti l’ANAMNESI e i possibili FATTORI DI RISCHIO.
Per poter installare l’apparecchio, è opportuno vestirsi con abiti non aderenti, che permettano di nascondere un piccolo apparecchio, delle dimensioni di un walkman, necessario per la rilevazione dei dati, che verrà fissato in cintura; inoltre verrà posizionato nel braccio sinistro un manicotto. Il paziente li dovrà indossare per 24 ore e dovrà annotare su un foglio ogni dato utile, per esempio l’attività svolta, uno stato di stress emotivo, dei sintomi o disturbi accusati. Durante il periodo dell’esame, la pressione verrà misurata automaticamente ogni 15 minuti di giorno e ogni 30 minuti di notte.
Trascorse le 24 ore, il paziente deve ripresentarsi in farmacia per consentire al farmacista di smontare l’apparecchio ed inviare i dati registrati al centro servizi; qui verranno analizzati e valutati dal Cardiologo che procederà alla refertazione.
Il REFERTO, comprensivo delle misurazioni effettuate, di elaborazioni grafiche e del commento dello specialista, verrà consegnato dalla Farmacia al paziente il giorno successivo.
Il monitoraggio pressorio delle 24 ore, rispetto alla normale rilevazione della pressione arteriosa, si dimostra particolarmente utile in tutti quei pazienti che manifestano valori molto variabili, con sbalzi improvvisi o sintomi, quali vertigini, sbandamenti, vampate, senso di svenimento, che compaiono in vari momenti della giornata.

Misurazione pressione arteriosa

Controllare la PRESSIONE non è solo una delle più importanti forme di PREVENZIONE, ma ci aiuta anche a migliorare la qualità della vita.

Nella nostra Farmacia è possibile eseguire la misurazione della pressione.

Abbiamo a disposizione una serie di apparecchiature, in grado di rilevare i valori pressori anche in caso di alterazione del ritmo cardiaco o di fibrillazione atriale.

La pressione arteriosa è l’espressione della forza con cui il sangue viene spinto dal cuore ai vari distretti dell’organismo. Dipende dalla quantità di sangue pompata dal cuore ad ogni contrazione e dalle resistenze che si oppongono al suo libero scorrere nei vasi sanguigni. La pressione si misura in millimetri di mercurio (mmg), ed il suo valore è espresso con due “numeri”:

  • la PRESSIONE ARTERIOSA SISTOLICA (la cosiddetta PRESSIONE MASSIMA), che si misura al momento in cui il cuore si contrae e pompa il sangue alle arterie;
  • la PRESSIONE ARTERIOSA DIASTOLICA (la cosiddetta PRESSIONE MINIMA), che si misura tra due contrazioni, mentre il cuore si rilassa e si riempie di sangue.
  • Secondo l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità), la pressione sistolica “desiderabile” non deve superare i 120 mmg e la diastolica gli 80 mmg.


La seguente tabella evidenzia, a seconda dei valori pressori, il grado di ipoertensione:

  Normale/Alta Ipertensione di Grado 1 (lieve) Sottogruppo borderline
Sistolica (mmHg) 130-139 140-159 140-149
Diastolica (mmHg) 85-89 90-99 90-94
Ipertensione di Grado 2 (moderata) Ipertensione di Grado 3 (grave) Ipertensione di Grado 1 (lieve) Sottogruppo borderline
140-149 160-179 >140 140-149
90-94 < 100-109 <90 <90


Le volte in cui compaiono alcuni sintomi attribuibili a sbalzi pressori come MAL DI TESTA, RONZIO AURICOLARE, DISTURBI VISIVI, SENSO DI VUOTO ALLA TESTA, INSTABILITA’, VERTIGINE, MALESSERE con DIFFICOLTA’ di CONCENTRAZIONE e di MEMORIA, ARROSSAMENTO del VISO, PALPITAZIONI, SANGUE DA NASO, OCCHI ARROSSATI.

Non sempre è possibile riscontrare una causa vera e propria all’ipertensione (IPERTENSIONE ESSENZIALE o PRIMITIVA); alcune volte si può manifestare in corso di alcune patologie a carico dei reni, del sistema endocrino, congenite...

E’ essenziale comunque evidenziarla ed eventualmente trattarla farmacologicamente ai fini di evitare il rischio di INFARTO, ICTUS, INSUFFICIENZA RENALE o DANNI ALLA VISTA.

Per mantenere la pressione arteriosa a valori ottimali è importante mantenere abitudini di vita corrette, quali:

  • avere un’ ALIMENTAZIONE SANA, privilegiando l’utilizzo di frutta e verdura e limitando il consumo di sale e caffè;
  • praticare regolarmente attività sportiva;
  • non fumare;
  • tenere sotto controllo il PESO;
  • ridurre per quanto possibile le situazioni di stress e cercare di rilassarsi.
INVIA RICETTE